Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Disclaimer: #mostplayed è un format GoldenviOlet al quale io mi sono unita con grande entusiasmo. Per sapere di che parlo clicca qui. Go #teammostplayed, go!
A.A.A.: so che GoldenviOlet ha annunciato
di voler “dismettere” il tag… ma se dovesse voler tornare mi troverà ancora qui 😉

25022017-dsc_0381

Il tema del mese, come forse si è visto anche dagli articoli che ho postato per tutto febbraio, è la cura o, meglio ancora, la bellezza del viso. In questo periodo sto rielaborando tutta la mia routine di skincare e di trucco, riprendendo anche prodotti che erano rimasti a lungo nel dimenticatorio e il risultato è che ho alcune conferme e qualche riscoperta di cui parlarvi.

1. Martina Gebhardt – Eye care: niente, ve l’ho nominata anche il mese scorso, ma questa cremina è veramente uno dei miei prodotti preferiti di sempre, di cui vi ho parlato già a lungo ed evidentemente non riesco a smettere di parlarvi… ma quando mi metto davanti alla mia postazione truccosella per cercare i prodotti più usati e/o supertop non riesco a fare a meno di nominarlo. Ormai la sera non riesco più a farne a meno. [€11,99 x 15 ml, prodotto di cosmesi naturale dall’inci ottimo]

2. bareMinerals – Blemish remedy foundation: vi avevo già recensito questo prodotto, dicendovi che non tiene molto a bada il lucido del viso, per chi ha una pelle mista o tendente al grasso. La mia opinione non è cambiata, ma la mia pelle un po’ sì: complice una buona routine di skincare e il freddo invernale, la mia pelle in questo periodo non produce molto sebo e si è abbastanza normalizzata. Su una pelle normale il fondo è un prodotto carino, molto leggero e naturale, quasi una cipria, invece che un fondotinta. Lo sto usando così e mi sta piacendo e consumando. Non credo però lo ricomprerò quando finirà: un prezzo troppo alto per un prodotto che sulla mia pelle va bene a fasi alterne. [€29,50 x 6 g, prodotto di cosmesi tradizionale dall’inci accettabile]

3. MAC Cosmetics – Pro Longwear Concealer: anche questo è un prodotto che vi ho nominato più e più volte. Ciò che me lo fa nominare di nuovo è il fatto che con questa psicosi della crema solare che mi è presa negli ultimi anni (non è una psicosi, faccio solo quello che andrebbe fatto: ovvero metterla sempre e comunque anche sotto il trucco d’inverno) sono arrivata a dei livelli di biancume che mai avevo raggiunto prima. Così, ho dovuto acquistare una colorazione di un tono più chiara di quella che usavo abitualmente: NC20, ovvero color Casper abbronzato (il color Casper è l’NC 15, praticamente biacca). Non vi ripeterò quanto mi piace questo prodotto sulle mie occhiaie medie e sul mio contorno occhi secco. Ma vi dico che ho ultimamente cominciato ad usare questo prodotto come unica base per il mio trucco, solo a coprire i brufoli. Mi piace un casino. [€19,50 x 9 ml, prodotto di cosmesi tradizionale dall’inci terrificante]

4. UNE natural beauty – Breezy cheeks blush: sentite io sono anni che cerco di capire se questa sottomarca della Bourjois sia ancora in produzione o meno, ma poiché su Amazon e eBay ancora si trova io ve ne parlo lo stesso a cuor leggero. Questo blush in particolare è stata la principale scoperta di questo brand: un color mattone intenso e bellissimo, molto sfumabile, molto duraturo e semplicemente perfetto per il mio incarnato. Vi ho già detto che ultimamente, al contrario del passato, preferisco prodotti in crema per truccare il viso: questo prodotto racchiude tutte le caratteristiche che cerco in questo periodo (e l’ho ripescato per sbaglio facendo pulizia nel mio cassetto). [£5 x 3,4 g, prodotto di cosmesi ecobio dall’inci ottimo]

5. diego dalla palma – illuminante viso all over: ecco, questo invece è un prodotto che probabilmente non troverete più. Diego Dalla Palma ha cambiato completamente la formulazione dal lontanissimo gennaio 2012 quando io acquistai questo. Ovviamente questo prodotto, nella colorazione 21 oro bronzo, è stato nel mio cassetto per un sacco di tempo: è piuttosto scuro per il mio incarnato e per tanto tempo ho evitato come la peste tutto ciò che fosse un filo luminoso, perché pensavo avrebbe accentuato i difetti della mia pelle. Mi sbagliavo. Il prodotto è veramente carino, non eccessivamente presente (non farete effetto palla stroboscopica, per capirci), ma persistente. Mi viene voglia di provare altro del marchio. [prodotto di cosmesi tradizionale dall’inci pessimo]

E per voi quali sono stati i prodotti più usati del mese? Quali avete comprato e quali invece avete riscoperto?

25022017-dsc_0382

Annunci